Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 23 Giugno 2017 20:46

Morphy, peggio delle religinioni ci sono solo i professionisti delle religioni.

Puoi benissimo credere in Giove, Minerva, Saturno, Giunone etc.... ms se ti metti credere a preti, cardinali, mullah, rabbini e ayatollah, con tutto il sottostante di palle che ti raccontano, allora sei proprio un cretino.

Non a caso per gli antichi romani la religione era la "superstitio" anche se poi anche loro ciurlavano nel manico e la usavano per addomesticare le masse di idioti, prassi che e' sopravvissuta nei secoli dei secoli fino ai giorni nostri.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Venerdì 23 Giugno 2017 19:28

Gianlini non sono di malumore, è che io con le religioni ci vado molto poco d'accordo. E' più forte di me, per cui quando scendono in campo gli indiani (con le caste) e i musulmani (con il l'inferno) uhmmmm. Se vieni in italia con il tuo folclore, i tuoi vestiti colorati, i tuoi cibi diversi, etc... ok. Ma quando mi porti il tuo dio (ridondante)... cominciano a fischiarmi le orecchie!

 

Poi c'è la questione della malagestione degli immigrati, ma questa è un'altra storia...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 15:51

Ma tu sei top layer, Gano....so benissimo che alle massime altezze, le prospettive cambiano..;)

Vorrei farti notare che avevi tempo fa detto che al golf ci andavi solo per compiacere il tuo commercialista, ora salta fuori che ci andavi anche in US....le bugie hanno le gambe corte....;)


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 15:55, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 15:33

Negli USA il Circolo del Golf era pieno di cinesi. Anche altre associazioni che per diritto di privacy non menziono qui.

 

Poi fai te...

 

PS Io preferisco quegli ambienti ai sobborghi di Molenbeek, ma de gustibus non est disputandum.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 15:43, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 15:03

Morphy, vedi...io quella festa mi ci sarei divertito, anche magari per gli effetti di pacchianaggine che avrei potuto vedere..non riesco proprio a vederlo negativamente

"Insomma io mi ci sono trovato in mezzo ed ero l'unico italiano, tutti gli altri del paese si erano blindati in casa. " hai fatto bene! bravo!

cmq, visto che mi sembri un po' di malumore, tirati su di morale e fatti 4 risate con questa tizia indiana, per certi versi ti dà ampiamente ragione [soprattutto minuto 9:20 in poi]

 

https://www.youtube.com/watch?v=5CHhE0k22As


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 15:21, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Venerdì 23 Giugno 2017 14:58

Cerchiamo di non prendere sempre alla lettera quello che dico. Il senso è che l'educazione impone, quando si va in un paese con usi e costumi diversi dai tuoi, che tu ti informi prima e poi cerchi di adeguarti. Tra l'altro è tipico dell'italiano andare all'estero girovagando a vanvera senza informarsi minimamente sulle abitudini del luogo per fare poi invitabilmente delle figurraccie del pirlo. Io penso che sia l'integrazione agli usi e costumi locali che possono permettere l'integrazione e l'eliminazione del razzismo.

 

Settimana scorsa, in un paesino di 1500 abitanti vicino a me c'è stata la festa degli indiani (il sindaco tutti gli anni da il permesso). Insomma io mi ci sono trovato in mezzo ed ero l'unico italiano, tutti gli altri del paese si erano blindati in casa. Non ho mai visto una pagliacciata simile. Nemmeno lo sfarzo napoletano della madonna che piange è così strampalato. C'erano due automobili tipo americano ricoperte di fiori, deficienti davanti e dietro che scopavano la strada, gente che inzozzava la strada di petali e dietro una cisterna di un agricoltore che inondava la strada di acqua. Io che sono italiano se andavo dal sindaco a chiedere di fare una scemenza del genere mi avrebbe sicuramente riso in faccia e cacciato giustamente dall'uffico a pedate.

 

Oramai le democrazie sono andate a ramengo, i politici fanno più o meno delle stronzate (sempre a proprio vantaggio) e i cittadini, privi di ogni senso della logica, discutono del sesso degli angeli, di cose complicate e di massimi sistemi. Non c'è più nessun interesse a mantenere una società ordinata e pulita che sono poi i concetti più semplici

 

L'India è un paese di sottosviluppati che va per caste, e gli permettiamo di portare la loro tradizione qui. I musulmani hanno una religione che è più che una religione mi pare una legge ferrea da rispettare, e gli facciamo costrire le moscee. Noi non dobbiamo impedire alla gente di venire da noi ma certamente gli dobbiamo impedire di modificare troppo il nostro stile di vita.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 14:38

Il giorno che vedrò un cinese partecipare ad una classica attività italiana*, ti potrò dar ragione sul fatto che si integrino. Al momento mi sembra che facciano gruppo a sè, anche nelle cose più piccole. Hai mai visto un cinese in pausa pranzo in un bar, trattoria, pizzeria o ristorante italiano (ovvviamente escludendo che fosse già in compagnia di italiani per motivi di lavoro)? o al cinema la sera? o ad un concerto all'aperto? I cinesi che lavorano in fabbrica a Prato, li trovi poi in mensa in pausa pranzo?

 

 

* diverso ad esempio è il discorso dei giapponesi, dove gioco a tennis ce n'è 7-8 che vengono regolarmente, e si allenano sia fra di loro che con italiani

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 14:54, edited 6 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:56

 In Italia sono prima generazione, non e' piu' di venti o trent'anni che i cinesi sono qui, e si sono dovuti adattare. Molti sono anche venuti via in era comunista o da poco post comunista, quindi erano molto poveri e continuano a venire da aree relativamente povere. Ma guarda dove le comunita' ci sono da molto piu' tempo e hanno avuto tempo di radicarsi e di stabilizzarsi, come i cinesi negli Stati Uniti o gli arabi in Francia. 

 

Fanno prezzi piu' bassi perche' lavorano di piu'. Mi ricordano per alcuni versi gli italiani di prima generazione negli Stati Uniti. O anche i nostri nonni. Vicino a me avevano preso in affitto  per diversi anni una colonica una famiglia di cinesi che vi hanno anche fatto in parte un laboratorio tessile dove lavoravano i genitori. Mi hanno ricordato molto i racconti che sentivo sulla mia famiglia di 60 o 70 anni fa. Il nonno spesso stava a guardare i bambini  e non parlava una parola di italiano, ma e' sempre stato carinissimo e qualsiasi cosa abbia avuto bisogno e' venuto in aiuto. I figli piu' grandi andavano al liceo, non so se erano bravi (erano piu' grandi dei miei) ma so che passavano i pomeriggi a studiare. Forse sono stati i migliori vicini che ho avuto. E' anche questo che si intende per integrazione, no? Fra l'altro il proprietario mi ha detto che hanno sempre pagato puntuali come un orologio. Oppure vai a Molenbeek e mi dici che vicini ti ritrovi,.

 

Non voglio dire che i cinesi siano perfetti, però in un periodo di calo demografico, durante il quale ti opponi male all' influsso  migratorio, i cinesi sono probabilmente meglio di tanti altri.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 13:33, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 12:17

Se rispettassero le regole, come farebbero ad avere prezzi nettamente più concorrenziali degli italiani?

Se rispettano le regole, come mai sono quasi gli unici ad aprire centri massaggi? (in città come milano ce ne saranno almeno 100, e dato che ne ho frequentati diversi, ti posso garantire che non sono "in regola" con quasi niente)

Se rispettano le regole, come mai viaggiano con tanto contante? forse è semplicemente che gli piace far così?

Davanti a dove abito io, proprio sul lato opposto della strada, c'è un negozio fatiscente in cui abitano non uno ma ben due nuclei famigliari di cinesi con 3 bambini piccoli (2-3 anni), stipati fra stoffe, macchine da cucire, ecc.ecc....non credo che quella struttura sia in regola con le regole.....se mi dai la tua email, appena possibile faccio un bel reportage fotografico e te lo mando, perchè sono sicuro che non mi credi (non posso caricare le foto qui perchè in genere sono troppo pesanti)

 

Detto questo, mi dovresti dire quali sono le regole che non rispettano le persone normali (non i delinquenti di professione) marocchine, egiziane, filippine, bengalesi, sudamericane, rumene e albanesi....


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 12:28, edited 10 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:11

Invece i cinesi le regole le rispettano. Ora, in Italia sono prima generazione. Devi guardare dove si sono impiantati da almeno due o tre generazioni, come negli Stati Uniti e in Canada. Sono cittadini esemplari. Quando facevo la graduate school avevo tanti colleghi di origine cinese, ed erano tutti molto ottimi, sia professionalmente che umanamente. Fra l'altro erano anche generalmente piu' bravi della media (il QI? non saprei. Forse anche la dedizione allo studio e al lavoro). Persone con cui ci uscivo a cena o ci andavo al bar a berci una birra, esattamente come fosserro italiani, tedeschi o americani. Perfettamente integrati. E' questo che si vuole, no?

 

Dedizione allo studio, laboriosita', intelligenza, rispetto delle altra religioni, credo o pensiero filosofico  (nessun cinese si dira' MAI offeso da un crocefisso) ... sono tutte caratteristiche positive che vuoi avere nel tuo paese. Gli altri che se li pigli la Merkel :))))) 


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:19, edited 7 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 11:38

Gano, però mi sembri contraddittorio.

Da una parte dici che secondo legge di natura, le strutture sociali  meglio organizzate, preparate, colte, ecc.ecc. sono automaticamente portate a dominare strutture più deboli. Dall'altra però vorresti che in America Latina gli Europei non ci fossero andati ad impiantare Chiese, e a renderla un serbatoio eccezionale di materie prime per tutta l'Europa.

Da una parte dici che i cinesi fanno bene a venire qui, anche se non rispettano quasi per niente le nostre regole, perchè comunque pagano puntuali, sono grandi lavoratori e diventano ricchi , dall'altra però dici che è correttissimo il pezzo di Morphy. Boh...

 

 

.

.

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 11:39, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:46

grazie, sai com'è, me piace

mò trumpone tira su il muro, c'è chi si sta attrezzando pure per un Tunisia-Mazara .... http://tv.liberoquotidiano.it/video/esteri/12412904/l-impresa-di-un-uomo-attraversa-la-manica-su-un-auto-volante.html

un bel drone che scavalca, torna indietro, riscavalca, ritorna indietro, ririscavalca .... sai che business ... 

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:54, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:21

Gianlini> "Quindi, Gano o Morphy, distruggiamo subito tutte le chiese costruite in America Latina? (non mi sembra fossero in linea con le abitudini dei locali)"

 

Bravo, hai toccato un punto molto importante. E' esattamente quello che deve essere evitato. Soltanto che ora e' tardi per metterci una pezza, perche' le chiese sono diventate (con la violenza) parte della cultura locale. Quello che dici andava fatto ai tempi di Pizarro e di Cortez, invece di distruggere la cultura preesistente per costruirci chiese. Auspichiamo che quello che e' successo agli Incas, agli Atzechi e ai Maya succeda ora anche in Europa? Non credo.

 

"quindi io nun me devo magnà la paella ... "

 

Ma si', se vuoi mangiare la paella mangiala. penso che non ne morira' nessuno.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:32, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:15

la saggezza popolare ... quindi io nun me devo magnà la paella ... 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:04

Be Roman in Rome.

 

I proverbi sono il frutto della saggezza popolare.