UKRAINA e SANZIONI

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 11:13

 


 Last edited by: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 11:14, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 17 Settembre 2022 10:59

Will,

con tutto il calore assorbito in questa estate rovente servono almeno due mesi

invernali senza termosifone per pareggiare il bilancio energetico dei singolo

individuo.

Il caldo fa piu' danni del freddo al corpo umano (zucca compresa), del resto e'

intuitivo, la carne si conserva meglio al freddo.

Questa lagna sul termosifone in pieno riscaldamento globale e' molto divertente.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 10:50

Anti, speriamo questo inverno sia clemente e non congelante, dopo quello attuale che ci ha letteralmente sfondato le premesse non sono per un prossimo governo di geni, vedremo come ce la caveremo

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 17 Settembre 2022 10:26

Will, niente di imprevedibile, anzi, siamo nel pieno rispetto della legge zero dei controlli

automatici che cosi' recita: qualsiasi automatismo, prima o poi, ti si rivolta contro.

Se sei cosi' cretino da affidarti alla nuvola poi ti arrangi.

Ma poi diciamola tutta: il collasso della rete avrebbe un potente effetto rieducativo.

Sai che divertimento vedere milioni di imbecilli spiaggiati che pigiano sul telefono e non esce

niente?

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 10:25

convegno in diretta

https://youtu.be/kptf1u59UI8

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 10:08

Internet, possibile black out per i razionamenti energia: allarme Aiip, rete TLC italiana a rischio collasso

 

15 Settembre 2022, 12:06 | di  | 0 

 

Secondo l’Associazione italiana degli internet provider, le erogazioni a singhiozzo potrebbero innescare un effetto domino con conseguenze devastanti – Ma una soluzione esiste

 

Internet e l’intero sistema delle telecomunicazioni digitali rischiano il black out a causa dei razionamenti di energia previsti dal piano europeo di limitazione dei consumi elettrici. L’allarme arriva dall’Associazione italiana degli internet provider (Aiip), che parla di un rischio serio: l’erogazione di potenza elettrica in modo intermittente potrebbe causare lo spegnimento dei cosiddetti “siti trasmissivi”, innescando un effetto domino su tutta la rete di tlc che renderebbe impossibile accedere a Internet e ai dati custoditi nei cloud.

Internet provider: “Serve una white list dei contatori”

Per scongiurare questo pericolo, l’Associazione propone di creare una “white list” dei contatori che andrebbero esclusi dal piano di razionamento energetico. Il suggerimento è contenuto in una lettera-appello che Aiip ha inviato ai ministeri della Transizione ecologica e dello Sviluppo economico, così come all’Agcom e all’Agenzia per la cybersicurezza nazionale. In gioco c’è infatti un servizio d’importanza strategica non solo per l’economia, ma anche per la sicurezza nazionale.

L’Associazione chiede anche di creare un tavolo tecnico per elaborare nel modo più rapido possibile il piano di esenzione per i contatori che sostengono la rete degli internet provider.

Rete TLC italiana a rischio collasso: le parole del presidente di Aiip

“Da molti mesi sappiamo che, a fronte del crescente rischio concreto di razionamento, l’unico modo per calmierare i picchi elettrici nell’arco di una giornata consiste nel limitare i contatori riducendo la potenza elettrica rispetto a quella inizialmente contrattualizzata – spiega il Presidente di AiipGiovanni Zorzoni – Se questa operazione troverà concreta realizzazione senza escludere i contatori che alimentano gli elementi di rete degli operatori Tlc, la rete italiana andrà incontro a un sicuro collasso. Infatti, se i siti trasmissivi (POP, armadi attivi, siti di rigenerazione) verranno limitati da remoto a meno della potenza necessaria al loro funzionamento, smetteranno di funzionare a macchia di leopardo, provocando un effetto a catena di dimensioni nazionali, con interruzioni generalizzate che avranno conseguenze devastanti e non prevedibili”.

Secondo l’Associazione, è fondamentale che “le autorità raggiungano una piena consapevolezza delle interazioni tra sistemi cloud-centric, e quindi delle possibili ripercussioni che potrebbe provocare un razionamento indiscriminato dell’energia elettrica”.

 

 

https://www.firstonline.info/internet-possibile-black-out-per-i-razionamenti-energia-allarme-aiip-rete-tlc-italiana-a-rischio-collasso/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 10:01

Internet, possibile black out per i razionamenti energia: allarme Aiip, rete TLC italiana a rischio collasso

15 Settembre 2022, 12:06 | di  | 0 

 

Secondo l’Associazione italiana degli internet provider, le erogazioni a singhiozzo potrebbero innescare un effetto domino con conseguenze devastanti – Ma una soluzione esiste

 

Internet e l’intero sistema delle telecomunicazioni digitali rischiano il black out a causa dei razionamenti di energia previsti dal piano europeo di limitazione dei consumi elettrici. L’allarme arriva dall’Associazione italiana degli internet provider (Aiip), che parla di un rischio serio: l’erogazione di potenza elettrica in modo intermittente potrebbe causare lo spegnimento dei cosiddetti “siti trasmissivi”, innescando un effetto domino su tutta la rete di tlc che renderebbe impossibile accedere a Internet e ai dati custoditi nei cloud.

Internet provider: “Serve una white list dei contatori”

Per scongiurare questo pericolo, l’Associazione propone di creare una “white list” dei contatori che andrebbero esclusi dal piano di razionamento energetico. Il suggerimento è contenuto in una lettera-appello che Aiip ha inviato ai ministeri della Transizione ecologica e dello Sviluppo economico, così come all’Agcom e all’Agenzia per la cybersicurezza nazionale. In gioco c’è infatti un servizio d’importanza strategica non solo per l’economia, ma anche per la sicurezza nazionale.

L’Associazione chiede anche di creare un tavolo tecnico per elaborare nel modo più rapido possibile il piano di esenzione per i contatori che sostengono la rete degli internet provider.

Rete TLC italiana a rischio collasso: le parole del presidente di Aiip

“Da molti mesi sappiamo che, a fronte del crescente rischio concreto di razionamento, l’unico modo per calmierare i picchi elettrici nell’arco di una giornata consiste nel limitare i contatori riducendo la potenza elettrica rispetto a quella inizialmente contrattualizzata – spiega il Presidente di AiipGiovanni Zorzoni – Se questa operazione troverà concreta realizzazione senza escludere i contatori che alimentano gli elementi di rete degli operatori Tlc, la rete italiana andrà incontro a un sicuro collasso. Infatti, se i siti trasmissivi (POP, armadi attivi, siti di rigenerazione) verranno limitati da remoto a meno della potenza necessaria al loro funzionamento, smetteranno di funzionare a macchia di leopardo, provocando un effetto a catena di dimensioni nazionali, con interruzioni generalizzate che avranno conseguenze devastanti e non prevedibili”.

Secondo l’Associazione, è fondamentale che “le autorità raggiungano una piena consapevolezza delle interazioni tra sistemi cloud-centric, e quindi delle possibili ripercussioni che potrebbe provocare un razionamento indiscriminato dell’energia elettrica”.

 

 

https://www.firstonline.info/internet-possibile-black-out-per-i-razionamenti-energia-allarme-aiip-rete-tlc-italiana-a-rischio-collasso/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 09:51

in diretta 

https://youtu.be/kptf1u59UI8

 


 Last edited by: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 09:53, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 09:03

con i problemi MOSTRUOSI che ha il nucleare (oltre al costo esorbitante ed i problemi di raffreddamento le barre nucleari le produce PUTIN) che tutti i paesi hanno avuto quest'anno e che tutti abbiamo visto ... in Italia il governo di merda e TUTTI i partiti eccetto il M5S cianciano di nucleare oltretutto di un 'nucleare di quarta generazione' che sul pianeta terra NON ESISTE


 Last edited by: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 09:06, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Sabato 17 Settembre 2022 08:56

allegria!

 

LA FRANCIA CI SPEGNE LA LUCE: "NEI PROSSIMI DUE ANNI NIENTE ELETTRICITÀ ALL'ITALIA" 
La comunicazione di Edf al ministero della Transizione ecologica è legata al fermo di oltre metà dei reattori nucleari transalpini. Parigi pesa per il 5% del fabbisogno italiano, ma sono a rischio anche le forniture da Svizzera, Austria e Slovenia.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 08:41

povera Italia .... almeno una buona notizia c'è, il porco draghi (idolo del coglione qui sotto) esclude un suo secondo mandato

 

 

'sanzioni che funzionano benissimo, altre meno, altre non funzionano' , concetti politici metafisici, nessuno sa di cosa ciancia, non specifica, non è tenuto essendo lui 'oltre' noi italiani normali .... forse sarebbe il caso di togliere quelle che 'non funzionano' contro Putin ma magari fanno danni a noi ... o no ?

bollette lunari sicure, però si potrà fare un bel mutuo a tasso basso per rateizzarle anche alla progenie ... già vedo migliaia di aziende festeggiare ed inneggiare il supremo draghi


 Last edited by: lmwillys1 on Sabato 17 Settembre 2022 08:50, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Sabato 17 Settembre 2022 05:36

Speriamo che qualcuno non voglia denazificare Zagabria ...

Di pirla il mondo è pieno ,lasciamo un po' di folclore !

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Venerdì 16 Settembre 2022 19:23

u.i.llie, sei stato espulso?

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Venerdì 16 Settembre 2022 15:10

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Venerdì 16 Settembre 2022 15:06

i ceceni di kadyrov sparavano ai feriti  russi piu gravi, per liberare posti negli ospedali...

A Ukrainian official said that troops working for Ramzan Kadyrov, the Chechen Republic leader and ally of Russian President Vladimir Putin, killed three Russian soldiers who did not want to fight in the Ukraine war.

A number of Russian soldiers had rioted over a lack of promised pay in Polohy, a district in the southeastern Ukrainian region of Zaporizhzhia, according to an official statement attributed to regional military spokesperson Col. Ivan Arefyev.

https://www.youtube.com/watch?v=ZDacuGcczuc