Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Gennaio 2017 11:11

A questo punto torno a chiedere: trent'anni orsono, nel 1985, dopo che io fossi andato in Germania a comprare (e pagare) la Mercedes, cosa sarebbe successo, dopo?

----------

Nello, nel 1985, prima che tu potessi entrare dal concessionario, saresti dovuto passare in banca a farti cambiare le lire in marchi; quindi avresti dovuto trovare una quantità sufficiente di marchi disposti ad essere venduti in cambio delle lire; la cosa era palese. E se troppi Nello compravano Mercedes, il cambio lire-marco si inabissava e avevi il titolo di apertura del telegionarle sul cambio col marco (ti ricordi quando sfondò quota 1000?)

Ora con target2 invece non si vede più niente, e in via ipotetica gli italiani potrebbero svuotare completamente i loro conti correnti per acquistare beni in Germania (ad esempio immobili) senza che in superficie si veda nulla.  Che questo debba recare con se un "costo" (cioè una compensazione immediata o futura poco importa) sembra evidente. Per evitare lo svuotamento del "cesto Italia" la BCE deve intervenire riempiendolo di nuovo con euro o totalmente inventati (ma sembra piuttosto improbabile) oppure con euro presi temporaneamente in prestito (ad esempio dai tedeschi). Quando esci dall'euro, questo debito che fine fa?

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Gennaio 2017 11:16, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 29 Gennaio 2017 10:12

Pure sulle banconote stampate fresche fresche hai preso degli abbagli da ridere, quel che è peggio è che continui come se nulla fosse a mantenere la tua rotta, senza il minimo dubbio,

nonostante anche Gerry te lo abbia fatto notare.

Ah già, tu c'hai Scacciavillani come faro... Buono quello, una puttana che batte sulle strade del Quatar...

Ma dato che io sono un quarantenne ( il peggio del peggio ), non posso contraddirti, allora ti lascio strigliare da Hobi, (come oramai usualmente avviene), che ti fidi dipiù..


 Last edited by: Tuco on Domenica 29 Gennaio 2017 13:11, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Melchior! on Domenica 29 Gennaio 2017 09:20

http://www.maurizioblondet.it/fuck-nuland-finalmente-media-distorcono-la-notizia/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 23:14

Quando un paese diventa vittima di fuga di capitali e' costretto a chiedere prestiti (che poi deve restituire), e ad alzare i tassi per cercar di vendere titoli all'estero. Nella moneta unica questo non e' piu' necessario, ci pensa la BCE a mettere le cose a posto (e il target2 tiene il conto). In sostanza i singoli stati diventano come regioni di uninica nazione. Purtroppo in Europa non e' cosi' per cui quando si sciogliera' l'euro (o qualcuno esce nottetempo) rimarranno di sicuro dei sospesi da regolare.

Nel caso dell'Italia (che non ha deficit commerciale) il pesante saldo negativo e' dovuto essenzialmente alla "importazione" di asset finanziari esteri, si son messi tutti a comprare BUND, OAT, azioni e fondi esteri piu' di quanto gli stranieri comprano BTP (le azioni italiane invece gli fanno schifo, se le compra solo Bollore')

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 22:43

Gerry, le banconoste non le puoi ripristinare con un bonifico (o pompando riserve), le banconote, le devi stampa' e consegnare fresche fresche.

Comunque, e a scanso di equivoci, la questione non e' limitata alle banconote, le ho prese ad es. per semplificare.

P.S. Qualche settimana fa Draghi ha piazzato 32 miliardi in MRO.

 


 Last edited by: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 22:45, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gerry10 on Sabato 28 Gennaio 2017 22:30

visto che te ha preso 50.000 di banconote e te le sei spese in Germania Draghi e' costratto a dagliene altre all'Italia altrmenti scarseggiano giusto?.

 

-----------------------------

 

No è sbagliato.

I 50.000 si spostano in Germania e basta.

Caso mai, e non in funzione di target 2, avvengono le operazioni di rifinanziamento che comunque non sono a fondo perduto.

Da quando c’è il QE, invece, i rifinanziamenti non sono più necessari, perchè le banche son piene di riserve dopo aver ceduto i titoli di stato alla BCE e alle BCN


 Last edited by: gerry10 on Sabato 28 Gennaio 2017 22:32, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Gennaio 2017 22:03

Non è così perché sono soldi che in realtà non ha pagato nessuno.

E un paradosso creato dall' impossibilità di fare una moneta che le banche centrali degli stati sovrani non possono creare.

Sono soldi virtuali a tutti gli effetti e al limite puoi immaginarlo come euro creati dalla Banca d' Italia.

L unica cosa dimostrata da questa discussione è di come sia grottesco il sistema dell' Euro.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 21:26

Manganello, ti do una dritta: quando Draghi fa il signoraggio e stampa le banconote (in realta' le stampano le BCN) le distribuisce in proporzione ai singoli stati delleurozona  giusto?

visto che te ha preso 50.000 di banconote e te le sei spese in Germania Draghi e' costratto a dagliene altre all'Italia altrmenti scarseggiano giusto?.

La mattina dopo esci dall'euro, i 50.000 di banconote  che hanno sostituito in Italia quelle che tu hai portato in Germania sono ancora buone da spendere.Ergo, l'Italia (non tu) ci ha guadagnato un bel 50.000 a danno (pro quota) degli altri paesi dell'eurozona.

Quelli che "non dobbiamo un cazzzz a nessuno" son gli stessi che "e' sempre colpa della Merkel" vale a dire indottrinati a mo' di islamici che non ragionano.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Melchior! on Sabato 28 Gennaio 2017 20:32

Massimo Ragnedda su Facebook:

"Si protesta contro Trump il bullo, e poi si fa i bulli contro suo figlio di appena 10 anni (la violenza verbale contro Barron Trump è vergognosa); si protesta contro Trump il misogino e poi si denigra la moglie Melania (donna molto intelligente che, tra le altre cose, parla correttamente 5 lingue); si protesta contro il maschilismo di Trump e non si dice una parola sul fatto che Linda Sarsour, una delle principali organizzatrici della Women’s March, vorrebbe la Sharia sul suolo statunitense; si parla di diritti delle donne, ma si dimentica che il 20% della campagna elettorale della Clinton è stata finanziata dall’Arabia Saudita (paese dove alle donne è perfino proibito avere la patente e possono essere frustate in piazza se escono “non accompagnate” da un familiare di sesso maschile); si protesta contro il muro di Trump, ma per decenni il muro costruito da Bill Clinton non ha costituito un problema; si protesta contro le “potenziali” guerre di Trump, e per 8 anni si sono appoggiati tutti gli interventi militari del nobel Obama. Così, giusto per dire. Così, giusto per ricordare che va bene protestare, ma un po' di coerenza non guasterebbe."

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Sabato 28 Gennaio 2017 17:37

Bull, non ci piove su quanto hai detto.

Ovviamente, siamo quì a lambiccarci il cervello per vagliare tutti i casi possibili, e sembra che tutte le conclusioni logiche vadano in una sola direzione.

Abbiamo fatto ipotesi semplificative, d'altronde il problema da valutare ( ovvero se ci sia un qualche fondato motivo per il quale le cassandre e gli allarmisti abbiano ragione )

non è dei più semplici ( ed infatti, ci si incartano quasi tutti, compresi i soloni dell'economia non specialisti della materia ).


 Last edited by: Tuco on Sabato 28 Gennaio 2017 17:40, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 28 Gennaio 2017 17:21

Quindi, in caso di uscita, non c'è da fare altro che ripristinare con dei click i valori delle riserve, e lasciare il sistema funzionare e riequilibrarsi da solo.

 

 

Che è quello che ho detto io ancora l'altro giorno, Pero' molto umilmente faccio notare che devi coprire il lato cambio...non ci piove....perchè il valore dello sbilancio al tempo T è diverso al tempo T+1 anche se lo sbilancio è immutato nei flussi (quindi flussi zero), ma varia il linea cambio e quindi lo sbilancio tra il tempo T e T+1 risulta diverso. E Weidmann o come si chiama non ne sarebbe contento...

 

 


 Last edited by: Bullfin on Sabato 28 Gennaio 2017 17:22, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Sabato 28 Gennaio 2017 15:57

Hobi, L'italia si trova a corto di massa monetaria, che è andata all'estero. In caso di uscita, come fare a farla rientrare?

Facciamo il caso specifico ( non il solito della Audi o Mercedes improduttiva acquistate dall'Italiano tamarro sprecone )  della BDI, la quale ha creato con il QE xmillemila Euro per acquistare Bonds sulla piazza di Francoforte...

Questo va ad incrementare i Saldi T2 con la Germania. In caso di uscita, BDI mantiene sempre fra i suoi attivi i su specificati Bonds ( nazionali ed europei suppongo ).

Al momento che andasse a rivenderli sul mercato dopo la conversione, otterrebbe in cambio LIRE o EURO, a seconda se essi fossero Italiani o di altri paesi area Euro.

Il problema è che, non ci sarebbe a giro tutta questa massa monetaria per poterli acquistare da parte degli italiani suppongo, e BDI dovrebbe fornire riserve alle banche nazionali perché queste li potessero acquistare.

I tedeschi invece avrebbero il problema opposto, troppi euro a giro e meno prodotti da riacquistare, perché i BONDS italiani son stati riconvertiti il Lire e non son più disponibili...

Dovrebbe quindi provvedere a drenare le riserve e restringere la liquidità...

 

Mi sembra quindi che sia stata giusta la mia intuizione del surplus di IOU in Germania e il deficit di IOU in Italia.

 

Aggiornamento:

 

Niente, quanto scritto sopra è un falso problema,

I tedeschi con i loro surplus di Marchi o Euro vanno sul mercato valutario, acquistano Lire e comprano quello che c'è da comprare in Italia.

Alla fin fine, il cambio è, allo stato stazionario, solo un convertitore di unità di misura.

Il fludo che scorre nei tubi è sempre denaro, che siano Lire, Marchi, o Euro, e che fluisce a destra o sinistra a seconda delle esigenze.

 

Quindi, in caso di uscita, non c'è da fare altro che ripristinare con dei click i valori delle riserve, e lasciare il sistema funzionare e riequilibrarsi da solo.


 Last edited by: Tuco on Sabato 28 Gennaio 2017 16:20, edited 10 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 28 Gennaio 2017 15:56

.


 Last edited by: Bullfin on Sabato 28 Gennaio 2017 16:13, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 15:50

Vedi Hobi, la considerazione (banale) secondo la quale "e' tutto gia' pagato" perche' il nostro amico Manganello ha dato i 50.000 al concessionario fa acqua.

Qualche boiata l'ho scritta anche io, ma l'idea che quei saldi siano solo aria fritta la scarto a priori proprio per il cinema che viene attivato, a livello di banche centrali, dalla fuga dei 50.000.

Allo stesso modo scarto a priori l'idea (che ha fatto molti proseliti) che il settlement sia solo una questione di soldi farlocchi (il monopoli).

Purtuttavia ritengo che ci sia qualche buco anche nel ragionamento dell'autore dell'articolo il quale vuole addirittura pagare in oro (o col colosseo).

Tra le altre cose leggevo, da dati bankitalia, che per la prima volta nel 2016 abbiamo incassati piu' interessi sui nostri investimenti finanziari esteri di quanti ne abbiamo pagati sui nostri titoli in mano agli stranieri, 200 milioni in piu'.

Ergo, i somari che "noi paghiamo gli interessi" (i B&B boys) devono solo mettere la crapa sotto la sabbia. Infine questo significa che non riusciamo a trasformare in PIL nemmeno una quota minima del 60 miliardi di debiti aggiuntivi che facciamo ogni anno, altro che "bisogna aumentare la spesa pubblica", semo falliti (ma questo si sapeva).

 

 

 


 Last edited by: antitrader on Sabato 28 Gennaio 2017 15:53, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Sabato 28 Gennaio 2017 13:29

Baldi giovani questo problema del settlement in caso di uscita m'ha tolto il sonno nelle ultime due notti.

Solo per questioni contabilità in un paese come l'Italia che CONSUMA base monetaria c'è una DIMINUZIONE dei depositi del sistema bancario presso Banca d'Italia.

Una DIMINUZIONE di passività ( appunto la diminuzione dei depositi ) se chiudesse in conto economico  SAREBBE  UN UTILE . Assurdo.

La contropartità perciò è quella strana posta del PASSIVO ( Target2 liabilities verso BCE ).

Viceversa in un paese come la Germania  che AUMENTA base monetaria c'è un AUMENTO dei depositi del sistema bancario presso la Bundesbank.

Un AUMENTO  di passività ( appunto un aumento dei depositi ) se chiudesse  in conto economico  SAREBBE  UNA PERDITA.Assurdo.

La contropartità è quella strana posta dell' ATTIVO ( Target2 claim verso BCE ).

In tempi normali gli aggiustamenti sono di natura contabile tra le BCN e la BCE mentre tutte le partite finanziarie tra i soggetti economici vengono definitivamente settled.

Non così i rapporti tra BCE e BCN .

In tempi straordinari ,quando qualcuno inopinatamente esce dal sistema euro ( COSA CHE  NON POTEVA ACCADERE ) deve accadere qualcosa non previsto.

Mi prendo un we per pensarci.

 

Hobi