Genesi di un crash

 

  By: defilstrok on Mercoledì 13 Giugno 2007 20:43

Tanto a questi, giveme5, non gliene frega una beata cippa!

 

  By: giveme5 on Mercoledì 13 Giugno 2007 20:22

Secondo questo calendario c'è ma, rettifico, tra 2 giorni (source: Unicredit). Qui si da x scontato il rialzino al 2,5% del CHF

 

  By: defilstrok on Mercoledì 13 Giugno 2007 19:56

Non mi risultano meeting della BoJ. L'unico è quello della banca centrale svizzera dopodomani

 

  By: giveme5 on Mercoledì 13 Giugno 2007 19:48

Quindi è molto probabile che domani il BOJ mantenga allo 0,50% il tasso di sconto, vero ?

 

  By: defilstrok on Mercoledì 13 Giugno 2007 19:32

E' questa la cosa sconvolgente: l'assenza di volatilità persino in situazioni estreme. Pure oggi lo yen l'hanno sbriciolato su nuovi minimi vs $ alle 6 di stamattina, ma poi? Di eur/chf non parliamone nemmeno....

 

  By: beppe on Mercoledì 13 Giugno 2007 16:45

anch'io per ora continuo a pensarla così=eur/yen a 170 ma con un'unica differenza: la volatilità ALLE STELLE. beppe p.s. la penso così solo perchè STORICAMENTE è dimostrato che questi cicli si concludono con una botta ALLUCINANTE di volatilità (che per ora è completamente assente!)

 

  By: defilstrok on Mercoledì 13 Giugno 2007 14:35

Poli: "...se rompesse al rialzo, cioè lo yen continuasse a scendere mi pare che continuerebbe lo scenario 'idilliaco' di questi ultimi 24 mesi, altro che outliers..." ---------------------------------- Verissimo!

 

  By: Esteban on Mercoledì 13 Giugno 2007 14:01

Scusate , ma ho un pò di difficoltà .... "Ora invece il mercato prende atto di un innalzamento nella struttura dei tassi che comporta,ipso facto, una diminuzione dei multipli sull'equity. In questo scenario lo yen non puo che continuare a svalutarsi perchè le operazioni carry sono ancora più convenienti." Se i tassi aumentano i rendimenti sull'equity non diminuiscono ? Perchè lo yen non puo che continuare a svalutarsi ? Piuttosto dovrebbe essere il contrario (se Dio vuole)... Così pure non mi torna il fatto che il $ salga inesorabilmente con azionario che scende , bond che franano , materie prime che sono iper valutate .... Ieri ho inserito 2 righe di come il $index si trova a ridosso di una importante resistenza dinamica ed ora ... a sentire certi discorsi vien da pensare sia quasi scontato che la rompa al rialzo tipo "olio cuore" ... Se mi devo togliere dalla testa che il rialzo delle borse non è dovuto al carry trade ... Ho un pò di difficoltà a trovare un altro motivo ... Perchè se questo è probabile vorrei capire , come dopo tutti questi mesi sia possibile tutto ciò ... Si può fare un pò di chiarezza ? giusto per definire i limiti della situazione , perchè mi pare che ci siano punti di vista totalmente opposti. La sensazione che ho è che ci roviamo alla fine di un ciclo , e ne stanno facendo di tutti i colori per spingere "il toro stanco" che , giorno dopo giorno , appare drasticamante ORSO nei fatti ...

 

  By: GZ on Mercoledì 13 Giugno 2007 13:18

ieri sera dopo la chiusura è uscita la notizia che ancora una volta l'amministrazione Bush aveva rifiutato di definire la Cina come "manipolatore della valuta" il che avrebbe fatto scattare automaticamente una procedura per imporre sanzioni alla Cina appena è uscita la notizia lo Yen è schizzato in su e questo ha salvato le borse asiatiche e ridotto l'impatto anche per le occidentali cioè se oltre ai tassi di interesse che sparano in su avevi anche un rialzo dello yen iniziava il vero guaio e per ora è rimandato Ma Schumer (democratico) e Lindsey (repubblicano) oggi manderanno al voto al congresso la loro proposta di imporre dazi del 25% alla Cina se non rivaluta lo yuan almeno del 10% e sembra abbiano una maggioranza a prova di veto del presidente Quando passano i dazi o la minaccia di dazi al Congresso lo Yen e lo Yuan reagiranno

 

  By: beppe on Mercoledì 13 Giugno 2007 13:10

Grande HOBI!!!! parole sante, stra-concordo! beppe

 

  By: hobi on Mercoledì 13 Giugno 2007 13:05

Il sell off di fine febbraio fu causato da timori su un aumento dei tassi yen ( e quindi di una sua possibile rivalutazione)che portarono ad uno smontamento violento delle posizioni carry. Terminò quando il mercato si rese conto che questo pericolo non c'era. Ora invece il mercato prende atto di un innalzamento nella struttura dei tassi che comporta,ipso facto, una diminuzione dei multipli sull'equity. In questo scenario lo yen non puo che continuare a svalutarsi perchè le operazioni carry sono ancora più convenienti. Se non ci si toglie dalla testa che il rialzo delle borse non è dovuto al carry trade,si rischia di andare fuori strada pensando che se lo yen continua a svalutarsi lo scenario è favorevole. No,lo scenario è incerto fino a quando il mercato non si troverà "confortable" sui tassi a lungo. Hobi

 

  By: polipolio on Mercoledì 13 Giugno 2007 12:00

Lucky, non so cosa tu intenda con 'descritto magnificamente'. Ma a me, guardando solo il grafico, direbbe che sta rompendo al rialzo. Ma se rompesse al rialzo, cioè lo yen continuasse a scendere mi pare che continuerebbe lo scenario 'idilliaco' di questi ultimi 24 mesi, altro che outliers...

 

  By: defilstrok on Mercoledì 13 Giugno 2007 10:15

E per evitare il peggio al Nikkei (e agli indici europei) che cosa ti fanno? Ma è ovvio! Una bella ranzata allo yen

 

  By: Fortunato on Mercoledì 13 Giugno 2007 04:23

E come dargli torto con un eventuale e possibile (che sta diventando sempre più probabile) verificarsi dell'evento descritto magnificamente, a mio modo di vedere, dal grafico sottostante. Fortunato

 

  By: GZ on Martedì 12 Giugno 2007 23:16

il numero due del Tesoro USA proprio ieri ha sentito il bisogno di avvertire di un rischio sistemico ("...we must account for the possibility of outliers," ...") ------------------------------ ...Anthony Ryan, the Treasury's assistant secretary for financial markets, said: "Some may posit that the increasing sophistication of risk management systems coupled with other developments and efforts has placed systemic risk on the endangered species list. "For supportive proof they point to the lack of extensive ripple effects upon the financial markets following some relatively recent shocks. I believe that subscribing to this thesis is both potentially misleading and imprudent," he told a meeting of the Managed Funds Association, a hedge fund industry group, in Chicago. Mr Ryan said market participants and regulators must not "get lulled into a false sense of confidence" because of the increased dispersion of risk; the existence of flexible financial instruments and strategies to manage and hedge risk; or "the abundance of liquidity characterising the recent benign market environment". His comments echo concerns of European Central Bank president Jean-Claude Trichet about the risks hedge funds may pose to financial stability. Mr Trichet said last month there was growing global consensus that a voluntary hedge fund code of conduct would be the best way to tackle system risk issues. The President's Working Group on Financial Markets – which includes the Treasury, the Federal Reserve and other regulators – in February issued a policy statement on hedge fund regulation arguing that the best way to guard against systemic risk was "market discipline". Mr Ryan said this was "a call to action to foster preparedness" to reduce the impact of any future systemic risk event. "Stakeholders in our markets must not operate under the false illusion that systemic risk is not a real possibility. Whether examining batting averages or financial market risk, we must account for the possibility of outliers," Mr Ryan said. He cited five "environmental conditions" that needed to be watched, including "easy credit" that had fuelled a surge in liquidity to hedge funds, as well as leverage and "declining lending standards". "We must ensure that the implications of this degree of leverage are well understood," Mr Ryan said. He highlighted an increased correlation of hedge fund returns, which suggested an increasing concentration of risk. A few large financial institutions were also acting as the main counterparties and creditors to hedge funds, raising the "spectre of a major market event having a systemic impact".