Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

 

  By: Cures on Venerdì 26 Agosto 2011 17:01

Dipende da quale parte sta l’interlocutore Personalmente non ho alcun dubbio Per me funziona.

 

  By: peavey on Venerdì 26 Agosto 2011 16:27

ma alla fine , questo ecat si e' capito se funziona o no?

 

  By: Cures on Venerdì 26 Agosto 2011 14:34

Nelle ricerche che sto facendo sulle fonti energetiche alternative, guarda che gioiellino ti vado a trovare..

 

  By: lmwillys on Domenica 21 Agosto 2011 01:36

sto seguendo su rainews l'ennesima trasmissione su Piantelli Rossi ecc. ecc. a proposito di Piantelli, Roy è ricomparso dalle ferie ... dice 'Piantelli afferma che NON è fusione fredda (la classica alla F&P) quella reazione che avviene nella sua cella e che non si tratta di fusione nucleare. E’ “esclusivamente” una reazione per così dire protonica che fa avvenire trasmutazioni nucleari e una serie di decadimenti principali e secondari la cui somma finale è esoenergetica.' a breve test per verificare che le ottimizzazioni consigliate dalla teoria elaborata siano realtà

 

  By: Trucco on Mercoledì 10 Agosto 2011 19:04

idem come per Paolo B, da ieri e fino a mezz'ora fa non riuscivo a vedere cobraf da nessuna parte mi collegassi, temevo in un oscuramento da parte del mossad!

 

  By: Paolo_B on Mercoledì 10 Agosto 2011 18:38

Per l'amministratore di Cobraf... Non so se avete risolto grazie a segnalazione di Gianlini, comunque ora cobraf mi è riapparso. E' da tutto ieri e stamane che con qualsiasi computer della mia rete, compreso l'iphone, non ero più in grado di visualizzare cobraf e mi appariva la seguente pagina:

 

  By: Fr@ncesco on Lunedì 08 Agosto 2011 20:10

Inportantissima dichiarazione del Professor Christos Stremmenos, già ordinario di fisica presso l'Università di Bologna, ex ambasciatore greco in Italia e amico personale della famiglia Papandreu: "Ch. Stremmenos Lo scrivente in ordine gerarchico, ha cercato nella sua vita di perseguire e umilmente servire i seguenti VALORI: la verità scientifica e il suo contributo antropocentrico …… I valori della cultura, della democrazia, della civiltà umana e la salute ambientale in cui essa si sviluppa. Il mio paese d’origine, la Grecia non in termini campanilistici, ma come figura diacronica, portante i suddetti valori. Per quello che riguarda il primo punto, per onestà intellettuale confermo che in base alla mia passata esperienza, come ai lavori di tanti altri colleghi che si sono occupati dopo l’89 di fusione fredda o “di reazioni nucleari in stato solido”, mirando principalmente alla dimostrazione del esistenza del fenomeno e della sua riproducibilità che notoriamente era scarsa in tutti noi. Da quando mi sono convertito, abbandonando il caricamento elettrolitico e optando per un sistema più pulito, cioè al caricamento di idrogeno gassoso al nichel (ricerche svolte in parallelo anche con S. Focardi ed altri), ci siamo convinti che il fenomeno delle fusioni nucleari allo stato solido era una realtà scientifica ma nulla di più. Permaneva la bassissima produzione di energia in eccesso, se bene la riproducibilità del fenomeno veniva gradualmente migliorata …… Lo straordinario fino ad oggi metodo che supera i suddetti problemi e che rende le reazioni nucleari in stato solido, valorizzabili a livello industriale è quello del Ing. ANDREA ROSSI in stretta collaborazione con il Prof. SERGIO FOCARDI. Un evento epocale sia per la prospettiva della graduale soddisfazione dell’attuale bisogno energetico nel mondo che per la potenziale barriera che ci preserva dal punto di non ritorno al cambiamento climatico del pianeta …… Ho assistito e in parte partecipato, alle numerose prove e misure, tutte svolte con successo a Bologna, non ultima quella descritta nel mio rapporto informale al Governo Greco (7-7-11). In presenza del Ing. Rossi, Prof. Focardi, Dr. Bianchini, dello scrivente, abbiamo constatato, come del resto in tutte le altre prove, l’assenza di radioattività (un lieve aumento entro i limiti ammessi, misurato dal Dr. Bianchini) e la produzione di energia termica di 10,6 Kwh/h, in gran parte auto sostenuta. Il calcolo numerico effettuato dal Ing. Rossi, coincide esattamente ed è in perfetto accordo con il mio calcolo analitico (tramite apposito programma al computer) che valuta rigorosamente la fondamentale funzione entalpica con validità generale. Poiché prevalentemente il mio interesse è e rimane scientifico e il mio contributo nel incentivare a livello politico ed imprenditoriale il trasferimento della tecnologia Rossi in Grecia, paese, come ho detto all’inizio, della mia origine, certo che mi dispiace questa rottura di origine puramente finanziaria …… Con la ferma convinzione che chi ha dato questa epocale tecnologia, merita assoluto rispetto e considerazione, mi consola la mia inclinazione caratteriale di guardare sempre con ottimismo il bosco e non il singolo alberello … " cordialissimi saluti Ch. Stremmenos Sicché ora grazie a Stremmenos sappiamo alcune informazioni a mio avviso rilevanti: 1) Stremmenos ha redatto e quindi inviato un rapporto positivo sul Catalizzatore di Energia al governo greco 2) Stremmenos afferma che tutte le dimostrazioni a cui ha preso parte sono state un successo (cioè il Catalizzatore ha sempre funzionato a dovere) 3) Stremmenos afferma che è stata rilevata l’assenza di radioattività (un lieve aumento entro i limiti ammessi, misurato dal Dr. Bianchini) e la produzione di energia termica di 10,6 Kwh/h, in gran parte auto sostenuta. In altre parole Stremmenos valida il Catalizzatore al 100% L'originale della dichiarazione si può trovare qui sul blog di Daniele Passerini: http://22passi.blogspot.com/2011/08/stremmenos-sulla-rottura-tra-rossi-e.html

 

  By: Cures on Lunedì 08 Agosto 2011 14:50

Questa è recentissima. Si tratta della replica della Defkalion all'annuncio del divorzio da Rossi

 

  By: lmwillys on Lunedì 08 Agosto 2011 11:15

a Xanthi ancora non c'è alcuna fabbrica, anzi, neanche un mattone la seede di Miami della Leonardo corp. di Rossi è un appartamento di 80 metri quadri attualmente in vendita tutto questo che ho appena scritto non significa un tubo in sè un paio di mesi di attesa nel frattempo abbiamo superato i 9 Gw fotovoltaici allacciati, mi sa che nessuno di questi arriverà ai 20 anni senza problemi

 

  By: Cures on Domenica 07 Agosto 2011 22:34

Stando alla mail è tutt'altro che una aziendina. Hanno i piccioli

 

  By: Gano* on Domenica 07 Agosto 2011 22:31

A me suona tutto strano, a cominciare dal fatto che per un' invenzione cosi' straordinaria (se si rivelasse vera) si siano rivolti ad un' aziendina greca come la Defkalion, finanziata da immigrati greci negli USA.

 

  By: Cures on Domenica 07 Agosto 2011 22:00

Se la mail di Passerini è vera, allora la Defkalion ha acquistato la licenza da Rossi anni fa ed ha sviluppato in silenzio dei prototipi funzionanti attualmente sotto prova. Partirà una guerra commerciale mica male. Ma non mi sarei mai aspettato che fregassero Rossi

 

  By: Fr@ncesco on Domenica 07 Agosto 2011 21:40

@Paolo_B "...e che farà slittare ancora i tempi dell'applicazione pratica...." No, al contrario: secondo me i tempi dell'applicazione pratica verranno accelerati. Perché la Defkalion è un newco. Viceversa qui circolano alcuni nomi, e tutti questi nomi si contraddistinguono per essere solide realtà industriali con migliaia di ingegneri alle proprie dipendenze. Occhi puntati su ottobre dunque: se non funziona allora nulla cambia rispetto a oggi ma se per caso, come ipotesi remota, il Catalizzatore dovesse funzionare allora potrebbe esserci una sorpresa importante ovverosia che lo produrrebbe una SOCIETA' DA DECENNI E DECENNI QUOTATA IN BORSA ________________________________________________________________________________________ @Gano certo che sa di sòla. Non vorrei però che la sòla abbiano cercato di tirargliela a Rossi questi greci qui magari cercando di copiargli il Catalizzatore, a me la faccia di quello della Defkalion (= Alexandros Xanthoulis) non mi era affatto piaciuta... Comunque oramai manca poco: IMHO nel giro di 60 massimo 80 giorni avremo finalmente delle certezze inequivocabilmente conclusive. (nella foto qui sotto Xanthoulis della Defkalion, qualsiasi somiglianza con Marlon Brando ne "il Padrino" di Francis Ford Coppola è puramente casuale...)

 

  By: Cures on Domenica 07 Agosto 2011 21:40

Clamoroso! I Greci hanno fregato Rossi! Dal sito sottostante. Vedere i commenti. Passerini ha scritto: http://22passi.blogspot.com/search/label/Energy%20Catalyzer%20Ni-H @tutti Questo è il testo di una mail anonima (e in quanto tale ho evitato di pubblicarlo finora) che risale ai primi di luglio e che ho avuto per vie traverse. La ritengo attendibile, anche se ne ignoro la fonte. Da esse si evince: 1) che la Defkalion è in linea quanto a sviluppo della tecnologia Ni-H con quanto finora ha affermato; 2) che procedono nello sviluppo dei reattori indipendentemente da Rossi già da un pezzo. Dopo questa email, che mi aveva pre-allertato...tutta una serie di segnalazioni da fonti disparate, che si confermavano a vicenda, mi avevano portato a presagire un esito clamoroso del rapporto Rossi-Defkalion entro agosto. Mi era stato riferito inoltre che Rossi contava di avere trovato in USA un nuovo partner, molto migliore di quello greco. E oggi, di sorpresa, è arrivato il po' po' di annuncio che abbiamo letto. Ecco la mail dei primi di luglio di cui sopra: Defkalion has delivered several prototype reactors to the Greek Min. of Environment and Energy. The Ministry is preparing to license the equipment for use in the EU. They have done extensive testing of the performance and also to check for nuclear safety. This is a 4-part test regime costing millions of dollars. The first and most difficult phase was successful completed a couple of weeks ago. The other 3 parts should be finished at the end of the year. They will have to be completed or the machines cannot be licensed or sold. All of the government test procedures and results will have to be made public as part of the licensing procedure, and will be published by Defkalion as soon as the Ministry gives permission. Documents describing the test regime are available in Greek. I am trying to get them translated. These tests are thorough. The Greek government is dysfunctional and in deep trouble, but the engineers and scientists in their nuclear agencies are as professional and competent as the colleagues elsewhere in the EU or the U.S. There is no chance they have done months of testing and somehow they were fooled or bamboozled into thinking the machines are inputting 450 W and outputting 20 to 30 kW. That is out of the question. Defkalion has reactors ranging from kilowatt to megawatt ranges. All have been tested. The tests being performed by Rossi, Levi and the others in Italy have nothing to do with Defkalion. The people at Defkalion know less about Rossi's tests than I do. Their equipment, and the equipment at the Greek testing agencies, is the best that money can buy, and far better than anything Rossi uses. Their reactors are also far better than his. They licensed the technology from him years ago, and improved it beyond recognition. They have dozens of experts and hundreds of millions of dollars, and a board of directors that would be suitable for any Fortune 500 company, with extensive experience in industry. A questo punto direi che c'è una guerra commerciale (e forse più) in corso: osserviamo solo le onde increspate da qualche cargo sulla superficie del mare e non vediamo le flotte sottomarine di molte nazionalità che si contrappongono invisibili negli abissi. Per questo ripeto e non mi stancherò mai di ripetere a chi ancora non è convinto che abbiamo a che fare con nuove tecnologie, nuove fonti di energia, nuovi principi fisici con applicazioni al di là della nostra immaginazione, che fa solo l'errore di non mettere insieme tutti i pezzi del puzzle... oppure è in collegamento con quelli che navigano sott'acqua, ma questo è un caso limite! ;) 07 agosto 2011 19:16

 

  By: Gano* on Domenica 07 Agosto 2011 20:36

Sa un po' di sòla....