Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

 

  By: Cures on Martedì 05 Aprile 2011 10:01

Lmwillys Il MOX è una ceramica che ha caratteristiche fisiche e chimiche diverse dai singoli componenti Pu e U Le pubblicazioni giuste sono queste http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/TRS415_web.pdf ma non contengono i dati che cerco Con questi dati si può solo stimare i vari passaggi di fase da solido a liquido e da liquido a gas. Ancora meglio sarebbe trovare degli stress test condotti sulla barre assemblate fino alla loro fusione ma le prove fatte si fermano prima come si vede dal rapporto qui sopra Comunque sia non credo che il plutonio sia evaporato ma piuttosto credo che il MOX si sia fuso, colato sul fondo del vessel parzialmente disciolto e chimicamente ricombinato in acqua creando altri ossidi. E poco plausibile che sia evaporato sia per la presenza di acqua e vapore sul fondo sia perché un parametro chiave è il rapporto fra la superficie ed il volume del materiale radioattivo. Se questo rapporto è alto (come nel caso di un liquido che si distribuisce su una superficie) i neutroni scappano via dal materiale, la temperatura raggiunge un punto di equlibrio e poi si arresta. Credo che parte del Pu si trovi piuttosto disciolto nella falda

 

  By: lmwillys on Martedì 05 Aprile 2011 09:01

mi servirebbe il calore specifico e quello latente del MOX per i passaggi di fase solido->liquido e liquido->vapore. Non ho trovato niente. Visto qualcosa in qualche link? Cures io ho trovato qualcosa anche se per quanto riguarda il calore latente e specificamente il passaggio solido-liquido (il secondo link da solo quel valore) trovo valori differenti e io non essendo preparato non me lo spiego http://physics.info/heat-latent/ http://www.engineeringtoolbox.com/fusion-heat-metals-d_1266.html il calore specifico http://www.unifi.it/lamm/elementi/uranio.htm http://www.unifi.it/lamm/elementi/plutonio.htm ma anche qui wikipedia da per l'uranio un valore diverso 120 invece di 115 http://it.wikipedia.org/wiki/Uranio metto anche http://it.wikipedia.org/wiki/Plutonio e quelli inglisc che mi paiono con più dati http://en.wikipedia.org/wiki/Uranium http://en.wikipedia.org/wiki/Plutonium da quel che ho trovato la composizione del mox è 94% uranio-235 e 6% plutonio-239 l'esplosione del 14 marzo scorso ha rilasciato polveri a mio modo di vedere sospette, e non solo a mio parere http://www.prisonplanet.com/mox-plutonium-fuel-used-in-fukushimas-unit-3-reactor-two-million-times-more-deadly-than-enriched-uranium.html in special modo il mox report consigliato nel precedente link è decisamente inquietante http://www10.antenna.nl/wise/index.html?http://www10.antenna.nl/wise/469-470/6.html#Chap_6_2 io quel fumo del 14 marzo non l'ho trovato innocuo come mi hanno raccontato ... PS esagero ... http://environmentalchemistry.com/yogi/periodic/Pu.html http://environmentalchemistry.com/yogi/periodic/U.html http://www.splash.it/scienza/chimica/tavola_periodica/u.htm http://www.splash.it/scienza/chimica/tavola_periodica/pu.htm

 

  By: Cures on Lunedì 04 Aprile 2011 23:33

Lmwillys mi servirebbe il calore specifico e quello latente del MOX per i passaggi di fase solido->liquido e liquido->vapore. Non ho trovato niente. Visto qualcosa in qualche link? x Gano Già, ma non è un bel vedere

 

  By: Gano* on Lunedì 04 Aprile 2011 23:14

> Ditemi se in Italia poteva succedere la stessa cosa. > Abbiamo perso qualcosa in tutti questi anni? Basta vedere come reagiamo in modo diverso di fronte alle catastrofi...

 

  By: lmwillys on Lunedì 04 Aprile 2011 22:24

siccome non so una mazza di fisica nucleare non so la velocità nella fissione, quanto tempo impiegano a fondersi e a proseguire salendo costantemente di temperatura fino a fondere qualsiasi cosa incontrino sulla loro strada, una volta iniziata la fusione cosa serve per riuscire ad arrestarla, ecc. ecco, a me interesserebbe soprattutto sapere la progressione nella fusione, quanto tempo ci vuole prima dello stato gassoso, essendo stata impiegata acqua marina cosa combina il sale una volta evaporata l'acqua, ecc. ecc. ricordo che prima di utilizzare l'acqua marina passarono giorni ... nel sito di Toto http://unico-lab.blogspot.com/ leggo che pensano di utilizzare una resina 'per immobilizzare il pulviscolo radioattivo della centrale di Fukushima' ... ed io mi preoccupo

 

  By: Cures on Lunedì 04 Aprile 2011 22:17

Lmwillys Conoscere la fisica nucleare non serve a valutare dove e come si siano dispersi gli inquinanti radioattivi. Dalle ultime notizie sembra che i noccioli siano ora tutti coperti d'acqua e questa è un'ottima notizia. Ma per molto tempo sarà difficile valutare i danni correttamente. I nuclei restano inavvicinabili a meno che gli USA o il Giappone non tirino fuori dal cappello tecnologico qualche strumentazione robotizzata in grado di andare a vedere cosa è successo effettivamente Per il plutonio non credo sia evaporato. Il MOX doveva prima fondersi, colare sul fondo del vessel e poi bollire in aria libera ma credo che un po d'acqua ci sia sempre stata perlomeno sotto forma di vapore. Credo piuttosto che si sia fuso e disperso nell'acqua di raffreddamento e nella falda sottostante. Tutto quello che si puo fare è determinare la concentrazione nell'acqua di raffreddamento ed in quella di falda poi stimare la cubatura e risalire ai quantitativi disciolti Anche qui abbiamo degli eroi che fanno riflettere perché hanno scelto coscientemente di morire per salvare la collettività. Ditemi se in Italia poteva succedere la stessa cosa. Abbiamo perso qualcosa in tutti questi anni?

 

  By: lmwillys on Lunedì 04 Aprile 2011 21:37

ecco, tra quelli che ne sanno sicuramente molto più di me in materia c'è sicuramente Cures io purtroppo sono diffidente (dal caso statunitense forse non ho tutti i torti), ho idea non si dica tutta la verità (dico così prudentemente ma sarei tentato di essere più caustico) http://it.wikipedia.org/wiki/Reattore_nucleare_a_fissione http://it.wikipedia.org/wiki/Reattore_nucleare_ad_acqua_bollente http://en.wikipedia.org/wiki/Fukushima_I_nuclear_accidents http://en.wikipedia.org/wiki/Fukushima_I_Nuclear_Power_Plant http://en.wikipedia.org/wiki/File:Reaktor.svg tanto per dirne una, questa storia della crepa da 20 centimetri (nel terzo link quarta settimana) mi convince poco ... boh ... ma non sono un tecnico, mi posso fare una cultura per forza di cose approssimativa con quei link ma non arrivo a farmi un'idea almeno con la caratteristica dell'essere verosimile, se non ricordo male Giovanni-bg mi pare avesse detto che aveva partecipato al progetto di un pezzo di centrale ...

 

  By: Cures on Lunedì 04 Aprile 2011 15:41

“…There is speculation about the amount of fuel in the reactor cores that may have melted, and given the lack of cooling it may be substantial. But because of the lack of monitoring in the reactor vessels no one really knows the condition of the fuel. The state of the fuel at Three Mile Island was not known for several years after the accident there. Similarly, because of lack of water in some of the spent fuel pools early during the Japanese crisis, people assume that some of the fuel in the pools may have melted, but the status is not known…” “…The fuel in the core of Unit 3 has been a particular concern because it contains mixed-oxide (MOX) fuel, which is made from both uranium and plutonium oxide rather than just uranium. While releases from fuel with larger amounts of plutonium raises additional health concerns, the MOX fuel in Unit 3 only makes up about 6% of the core (32 out of 548 total fuel assemblies), so the increased risk due to the presence of MOX fuel is probably negligible. Public opposition to MOX in Japan slowed down the program and is the chief reason why there is so little MOX in the core and why the risk from the additional plutonium is limited…”

 

  By: lmwillys on Lunedì 04 Aprile 2011 14:06

io non sono esperto di roba nucleare, non so se qui gironzola qualcun altro meglio di me oltre a Giovanni-bg io leggo che il plutonio fonde a 639,4 gradi, evapora a 3228, l'uranio (insieme al plutonio nel MOX) rispettivamente 1132 e 4131 ora, la fusione almeno parziale del nocciolo è stata ammessa, quindi di sicuro da quanto leggo i 2000 gradi si sono superati ... il plutonio finora ammettono di averlo trovato solo nel terreno chi ha studiato bene come sono fatti quei reattori del cavolo ? esiste la possibilità che sia evaporato anche plutonio ? nel frattempo il plutonio si è CERTAMENTE FUSO, ammettono si sia riversato anche in mare, oggi rilasciano in mare altre 15 mila tonnellate di acqua radioattiva ... sciocchezze da ventesima pagina, chi controlla i pesci che la gente mangia ?

 

  By: polipolio on Lunedì 04 Aprile 2011 13:40

Anti, "L'unica palla veramente spaziale e' che il nucleo sprofonda e poi espolde. Che sprofonda e' cosa certa se riesce a sfondare la bacinella in cui e' confinato, che poi esploda non credo proprio, pero' che possa far evaporare l'acqua della falda e' altresi' molto verosimile." Vedi che se vuoi ti ricordi che avevi studiato, quand'eri più giovane? Il punto è proprio questo: a quali condizioni riesce a sfondare la vasca di contenimento? Quanto sprofonda? Date le condizioni (statiche e dinamiche)di pressione della falda a quale temperatura riesce a far evaporare l'acqua? E inoltre, esistono le condizioni perché si formi una massa critica di uranio? Dato che questo forum, soprattutto una volta, ma anche ora, è frequentato da pochi somari e da molte persone a vario titolo competenti o intelligenti, fa' uno sforzo in più e cerca di scrivere solo cose utili, grazie.

 

  By: lmwillys on Lunedì 04 Aprile 2011 11:54

leggo solo ora vedo che il blog del signor Toto cerca di essere informato ... io sono un sempliciotto uomo della strada senza adeguate conoscenze per questi fatti giapponesi ma sono preoccupato la mia preoccupazione principale è per questo benedetto plutonio, ho letto giorni fa (lo stesso dato c'è anche su wikipedia) che una tale dott.ssa Helen Caldicott http://www.helencaldicott.com/about/ antinuclearista convinta sostiene che un milionesimo di grammo di plutonio, anzi lei dice MENO di un milionesimo di grammo, se inalato è sufficiente per causare un cancro al polmone, cancro che oggi leggo ha ancora una mortalità del 90% circa, secondo lei se mezzo chilo di plutonio ipoteticamente si diffondesse nell'aria uniformemente intorno al globo saremmo praticamente tutti morti ora non ho letto tutto il vostro blog, l'ho appena scoperto, magari se volesse darci il suo parere qui ... tipo quante possibilità ci sono che particelle minuscole del plutonio del mox giapponese si disperdano nell'aria, differenze se plutonio assorbito dal terreno, catena alimentare conseguente (verdura, erbivori, noi), ecc. grazie

 

  By: toto on Lunedì 04 Aprile 2011 11:11

molte grazie e buona giornata a tutti.

 

  By: antitrader on Lunedì 04 Aprile 2011 10:32

"mi pare che fossero esposte in forma dubitativa." La sequenza dei possibili eventi descritta dall'autore del post contiene meno "stronzate" di quanto sembra a prima vista. L'unica palla veramente spaziale e' che il nucleo sprofonda e poi espolde. Che sprofonda e' cosa certa se riesce a sfondare la bacinella in cui e' confinato, che poi esploda non credo proprio, pero' che possa far evaporare l'acqua della falda e' altresi' molto verosimile. Per i piu' creduloni esiste anche la versione cinematografica del tipo che attraversa tutta la terra e lo vedi sbucare in piazza duomo, ma quello succede solo nei film.

 

  By: antitrader on Lunedì 04 Aprile 2011 10:15

Tolto il link. Nel punto in cui era faceva pensare che le cose riportate provenissero in forma integrale da quel sito, cosa non vera. Il link era stato messo solo per chi avesse voglia di sfogliarlo per tentare di capirci qualcosa.

 

  By: polipolio on Lunedì 04 Aprile 2011 10:09

Beh, Andrea, mi pare che fossero esposte in forma dubitativa. Ad es se la massa di Anti si trasformasse istantaneamente in energia, la terra verrebbe completamente distrutta: l'ipotesi, per quanto improbabile non è impossibile. Magari le ipotesi che mettono 'i ragazzi' sono in relazione con un'oscillazione quantistica, di cui non han precisato la probabilità.