W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Sabato 08 Febbraio 2020 12:34

Comunque che la cosa era abbastanza seria lo avevo capito per tempo dè...

 

Ho bisogno urgente di un ponce alla livornese, ma, in zona niente!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Sabato 08 Febbraio 2020 12:31

La nave non è giapponese.

Le diranno di tornare da dove è arrivata

 

L'osservazione di Tuco non c'entra con il discorso della proporzione di infettati rispetto al totale, perchè la promiscuità di una nave è inferiore o equiparabile a quella di qualsiasi ufficio, fabbrica, mezzo pubblico di trasporto, centro commerciale, ristorante, ecc.  Quindi se in una settimana (di navigazione) passi da 1 a 64 infetti, la stessa proporzione te la puoi aspettare in qualsiasi zona urbana.

 

 

.


 Last edited by: gianlini on Sabato 08 Febbraio 2020 12:36, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Sabato 08 Febbraio 2020 12:25

Secondo me si son rincoglioniti anche i giapponesi.

Tengono 6000 di quelli stipati dentro la nave con 60 infettati, e cosa aspettano? Che si infettano tutti?

E poi che fanno? Bruciano la nave?

A proposito del solito caos di notizie diffuse su unternet:

alcuni siti  (di scappati di casa) riportano che i 1500 guariti sono relativi alla sola giornata di ieri, se cosi'

fosse saremmo vicini al punto ti svolta, guariti > nuovi intettati e saremmo gia' tutti salvi!

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:21

Mettiamo quindi la migliore delle ipotesi, quella che propugna Tuco (la prendo come caso estremo, anche se mi sembra un'ipotesi un po' troppo ottimistica). Un solo infetto sulla nave e non 61, ma che questi 61 si siano infettati dopo per la promiscuita che hai su una nave.

 

Quindi non più un infetto su 100 ma 1 su 6000 in tutto il territorio cinese. Giusto?

 

È vero che 1 non fa statistica, ma questo ci direbbe 200 - 300.000 infetti in tutta la CIna. Quindi, combinandolo con quanto dice Burioni, la forbice va da qualche centinaio di migliaia a quasi una ventina di milioni.

 

Simpatico.

 

 

 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:25, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:14

In effetti anche quello che dice Tuco non è sbagliato. Su una nave da crociera basta averne 1 infetto che si diffonde rapidamente.

 

 

 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:15, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Sabato 08 Febbraio 2020 12:14

Il virus è diffuso ormai dappertutto in cina. La nave quindi avrà passeggeri cinesi che vengono un po' da ovunque.  Peraltro molti passeggeri non sono cinesi.

https://storymaps.arcgis.com/stories/4fdc0d03d3a34aa485de1fb0d2650ee0

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Sabato 08 Febbraio 2020 12:13

Su una nave da crociera, che ti si infetti il 66% in 2 settimane, è il minimo che ti puoi aspettare, pure a naso, dai!

Nel mondo reale la cosa è più lenta.


 Last edited by: Tuco on Sabato 08 Febbraio 2020 12:19, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:11

Rigiro la domanda: è lecito considerare la nave da crociera in Giappone come un campione generalizzato della Cina e non di Wuhan?

 

È preoccuante anche il dato riportato da Antitrader del rapporto guariti/morti. Soprattutto, anche fosse vero quello che dice Tuco, che cioè la cronologia potrebbe avere un'influenza, avendo di fatto a disposizione solo quel rapporto di numeri, su che basi danno la mortalità al 2%? Qualcosa non mi torna.

 

 

 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:14, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Sabato 08 Febbraio 2020 12:10

Questo e' il riepilogo a ieri, intanto i decessi sono aumentati a 722, i guariti non so di quanto,

il dato non si trova.

Comunque, con questi input, la panza suggerisce: no buono.

Ciao ragazzi !

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:09

Non ho seguito la storia della nave giaponese. Due domande: da dove veniva e quanti passeggeri aveva. Se non sbaglio Wuhan nonn è sul mare...

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Sabato 08 Febbraio 2020 12:06

Sulla nave da crociera giapponese gli infettati sarebbero 61

Quindi uno ogni 100 come minimo

Per Wuhan come minimo si parla di 200 mila infettati (attenzione però a non lasciarsi confondere dai numeri in Cina, ogni giorno muoiono per i fatti loro 50 mila persone circa)

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 08 Febbraio 2020 12:07, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 11:54

In effetti il caso del medico è preoccupante perché era giovane.

 

Non ho idea di quello che stia succedendo perché non ho le competenze per fare una valutazione e probabilmente non ho nemmeno tutte le informazioni necessarie.

 

Però quello che ha detto Burioni è preoccupante. Anche perché si basa su evidenze che possiamo constatare noi stessi e non su notizie riportate o su sentito dire (si vede che Burioni ha una mentalità scientifica): o è una coincidenza pazzesca o significherebbe che nella regione di Wuhan 1 ogni 30 - 35 persone è infetto. Quindi, che solo in città hanno 300 o 400.000 infetti. ..

 

Uno o due ordini di magnitudine sopra a quanto dichiarato...

 

 

 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 12:05, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Febbraio 2020 11:50

"Non muoiono i più deboli ma paradossalmente i più sani ( fare caso al medico che dette l'allarme, morto giovane ). Perché il problema pare sia la Tempesta di Citokine, che si scatena come eccesso di risposta del S.Imm."

 

Sarebbe allora un caso simile a quello della spagnola.

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Sabato 08 Febbraio 2020 11:47

" Quindi i guariti ed i deceduti, sono stati contagiati in epoche differenti, e quindi con numeri ben diversi. "


Quello e' vero, ma quando i numeri diventano rilevanti con l'aumento degli infettati, devi comunque avere,

in valore assoluto, un numero di guariti che cresce molto piu'velocemente dei morti se hai un 2% di

decessi e 98% di guarigioni, e questo, al momento non sta succedendo, e, se non succede entro 10/15 GG

so' cazzzzz!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Sabato 08 Febbraio 2020 11:32

La mortalità è rimasta costante al 2%, che è molto. la contagiosità è 2.8, ovvero più del doppio di una noirmale influenza. 

Non muoiono i più deboli ma paradossalmente i più sani ( fare caso al medico che dette l'allarme, morto giovane )

Perché il problema pare sia la Tempesta di Citokine, che si scatena come eccesso di risposta del S.Imm.